SCROLL TOP

Il sito utilizza solo cookie tecnici. Tramite il sito sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo il banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per maggiori informazioni, anche in ordine alla disattivazione, è possibile consultare l’ informativa cookie completa.


OK

L’evoluzione del sistema di riordino

Ormai da qualche tempo si sente parlare di quarta rivoluzione industriale o Industria 4.0, vale a dire di quel processo che porterà ad una automatizzazione e interconnessione della produzione industriale, con un impatto profondo su tutto il comparto della Logistica ed una conseguente ristrutturazione totale o parziale dei magazzini e dei sistemi di trasporto.

Per le realtà distributive, il magazzino è il cuore dell’attività ed è proprio per questo motivo che approvvigionarlo secondo il processo dell’Industria 4.0 è fondamentale per garantire la sicurezza di un livello di scorte sufficiente per far fronte ai repentini cambi di domanda da parte del mercato.
Diventa quindi necessario pianificare la produzione, le consegne e prevedere i fabbisogni tramite l’utilizzo di soluzioni soluzioni software evolute, che permettano alle aziende di ottimizzare il processo di produzione e di distribuzione dei beni, focalizzandosi su tre obiettivi principali:

  • massimizzare la soddisfazione del cliente;
  • ridurre l’eccesso di merce in magazzino;
  • eliminare le rotture di stock.

In quest’ottica i sistemi di Integration Brokerage (EDI e Web-EDI) hanno facilitato e diffuso gli scambi informativi necessari per aumentare la collaborazione a livello amministrativo e informatico, ponendosi come base per l’implementazione di progetti di CRP (Continuous Replenishment Process), che prevedono la delega al fornitore del processo di riapprovvigionamento della merce in deposito.

Per far fronte alle esigenze degli operatori logistici e di tutti coloro che lavorano nella grande distribuzione, TESISQUARE® ha realizzato TESI neXt-D4C, la piattaforma tecnologica web per la gestione di tutti i processi correlati alla tematica del CPFR (Collaborative, Planning, Forecasting e Replenishment) in ottica multi-device, che consente di:

  • pianificare in maniera collaborativa;
  • prevedere la domanda;    
  • approvvigionare il magazzino in modo ottimale.

TESI neXt D4C si compone di un Modulo Base, dotato di un motore previsionale, per la gestione di processi trasversali; del Modulo Forecast, per il bilanciamento tra domanda del cliente e piano di approvvigionamento dell’azienda; del Modulo Reorder, che elabora la previsione di consumo e calcola il fabbisogno, tenendo conto dei vincoli logistici e dell’andamento dinamico della disponibilità della merce; del Modulo Eventi, che  monitora i fattori esogeni che possono influire sulla domanda e di conseguenza sulla sua previsione.

Tra i punti di forza della soluzione spiccano la rapidità della messa in produzione, l’utilizzo multi-device, la possibilità di una elevata parametrizzazione ed integrazione con l’ERP aziendale, la disponibilità in SaaS.

Scarica la brochure

DOWNLOAD & INFO AREA

Contattaci per richiedere maggiori informazioni

Campo trattamento dati obbligatorio landing Label

* campi obbligatori

Grazie per averci contattati. Ti risponderemo al più presto!